Ventilazione meccanica


Creare un ambiente confortevole, oggi è uno dei principali obiettivi che si mira ad ottenere quando si progetta una casa. Il comfort si raggiunge attraverso l’utilizzo di materiali isolanti dal punto di vista termico, ovviamente di buona qualità e l’impiego di ottimi serramenti. Tutto questo comporta una maggiore efficienza nelle nostre case con conseguenti risparmi economici in termini di gestione e manutenzione.Ma l’ambiente in cui viviamo non deve essere completamente sigillato, poiché la vita di tutti i giorni comporta la produzione di odori e vapore causati dalla presenza umana  ed è necessario allora favorire un corretto ricambio dell’aria attraverso un idoneo sistema di ventilazione.Quando parliamo di agenti inquinanti facciamo riferimento a tutti quelli che possiamo rilevare nella vita di tutti i giorni, questi possono essere percepibili o nascosti. Stiamo parlando di odori di cucina e corporali, vapori d’acqua contenuti nell’aria o per uso domestico, ad esempio il vapore della doccia o il vapore in cucina, fumi di tabacco e di cottura, insetti, peli e polveri prodotte dagli animali, polline, composti organici volatili – VOC, che sono presenti nei prodotti per la pulizia domestica e nella composizione di alcuni materiali da costruzione, il monossido di carbonio CO proveniente da alcuni sistemi di riscaldamento.Per ridurre o meglio eliminare tutti questi agenti inquinanti, bisognerebbe aprire le finestre, ma questo comporterebbe la formazione di un ricambio d’aria e quindi una ventilazione all’interno dell’ambiente, ma anche uno spreco di riscaldamento.

Se decidessimo di adottare un sistema di ventilazione automatico capace di provvedere al ricambio fisiologico dell’aria questo ci permetterebbe di avere un perfetto controllo della situazione, senza dover badare a quante volte e in che ore della giornata aprire la finestra. Infatti con un sistema di ventilazione meccanica controllata VMC avremmo, dei dosaggi d’aria calibrati e quindi un risparmio in termini di energia, non avremmo più quelle correnti d’aria fastidiose provocate dall’apertura della finestra, avremmo aria fresca e pulita in ogni momento senza rumori esterni ed interni, inoltre si eliminerebbe il problema delle muffe, che si formano sulle pareti e sui soffitti.

Se l’impianto di ventilazone viene dimensionato e poi successivamente installato correttamente, all’interno del nostro appartamento riusciremo a mantenere condizioni termiche e igrometriche ideali senza apportare un’incidenza rilevante sul costo del riscaldamento.

La ventilazione meccanica controllata VMC non è altro che un sistema integrato di ventilazione meccanica degli ambienti, che permette all’aria proveniente dall’esterno di accedere nell’abitazione attraverso la presenza di appositi dispositivi d’immissione, che sono generalmente collocati nelle camere e nel soggiorno, e che tecnicamente prendono il nome di ingressi d’aria. Il sistema di ventilazione  però è dotato di una serie di bocchette di estrazione che invece sono dislocate in quegli ambienti che vengono definiti più inquinati come bagno e cucina e come abbiamo visto prima anche le camere da letto. Queste bocchette di estrazione hanno la funzione di controllare i flussi di estrazione dell’aria dai vari ambienti in base alle effettive necessità.

WP_20150321_001ventilazventil2

Oltre a sistemi di ventilazione centralizzata con tubazioni da porsi sotto traccia o su controsoffitti esistono altre soluzioni atte a ventilare le singole stanza, magari quelle che risultano avere i maggiori problemi di muffe o ristagno dell’aria. Queste vengono applicate specialmente su case in essere e per la loro installazione è sufficiente eseguire un foro su di un uro perimetrale. Grande vantaggio che comunque recuperano il più possibile il calore dell’aria esausta ottimizzanzo il risparmio energetico dell’edificio.

ventil5ventil3